Home

Racconti

Poesie a verso libero

Poesie in metrica

Haiku - katauta - sedoka- senryu - tanka - baishu

Poesie in metrica keiryu

Concerning Tolkien

I miei e book

Pagine speciali: articoli, poesie e recensioni ed eventi

Poesie dedicate al Carnevale

Poesie dedicate al Natale e all'Inverno

Delle rose e di altri inverni”, la mia rubrica poetica per Il segnalibro (ArgoLibro casa editrice)

Link
Poesie e racconti di Eufemia
A mio figlio
Dedicato alle donne
Driadi
Era ieri?
Festa del papà
Fiore perfetto
Invisibili mondi - a mio figlio
I segnalibri di Occhi di Argo sui quali scrivo anche io
I segnalibri di Occhi di Argo 2017
La dama del Lago
La mia recensione alla fotografa IRENE LEO
La mostra dedicata a DRACULA con le mie poesie
Poesie d'amore sul sito www.partecipiamo.it
1982 di Lucia Griffo
Ricordando Palermo, viaggio attraverso lo sguardo di una turista, di Eufemia Griffo
Pagina della PRIMAVERA su WORD TAG
Primavera su Partecipiamo.it
Recensione a "Curandoti tra i cicli" silloge poetica di Francesco Sicilia
Romeo and Julieth di Eufemia Griffo
Romeo and Julieth di Fabrizio Corselli
Tanabata Matsuri
Un'anima in bianco e nero, di Fabrizio Corselli
L'arte che ha significato
Petali del passato aprile 2012 - Senz'anni né nome, ai partigiani
Recensione a Davide Benincasa
Recensione a "La scatola dei ricordi" a cura di Massimo Baldi
Recensione al mio libro "La scatola dei ricordi" a cura di Susanna Varese
L'alba degli dei omaggio ad Agropoli, poesia tra le vincitrici del concorso Keramos
La cerimonia del tè o Cha no yu
Keramos, l'articolo di giornale in cui si parla di me
Lady Hawke - breve recensione al film
Henry Hasting e Il segreto, di Charlotte Brontë : le mie recensioni per Occhi di Argo
Menzione d'onore per me da parte della The Brontë Society i inglese
Le storie di Topo Tobia - Recensione al libro di Susanna Varese
Brocéliande, l'antica foresta

 

 

Un'antica foresta ricopriva in passato tutta la regione centrale della Bretagna, cuore celtico a nord della Francia. E’ la foresta di Brocéliande, foresta sacra agli antichi Celti, foresta dei Cavalieri della Tavola Rotonda e scrigno del tesoro delle leggende bretoni. Essa infatti rappresenta la selva che vide protagoniste le leggende sorte intorno ai Cavalieri della Tavola Rotonda, la magica Fontana di Barenton e la Valle senza Ritorno. 

 

Brocéliande si svela tra un luogo magico e l'altro.

 

 A Comper, che nel mito fu la  dimora della Fata Viviana, un castello di pietra rossa accoglie il “Centro dell'immaginario Arturiano” : un luogo per scoprire o approfondire i grandi temi della Tavola Rotonda. Tra Mauron e Tréhorentec, il villaggio del Folle Pensiero dà accesso alla Fontana di Barenton, presso cui la leggenda narra, si incontrarono il Mago Merlino e Viviana.
Antiche leggende raccontano  che a Brocéliande si trova  la tomba di Merlino e mito o leggenda a parte, essa  è ancora oggetto di un autentico culto, dai contorni misteriosi. A Ploermel, città dei Duchi, o a Mauron, borgo medioevale, si entra  nella Valle senza Ritorno, in cui – si narra – che Morgana pietrificava gli amanti infedeli, fino a quando Lancillotto, il migliore dei Cavalieri d’Artù, venne a sciogliere l'incantesimo. In questo luogo veglia ora l'Albero d'Oro. La chiesa consacrata alla leggenda del Santo Graal costituisce uno dei luoghi più suggestivi di Brocéliande e pone interrogativi anche agli adulti più smaliziati.

 


 

Nel cuore della foresta si snoda un emozionante percorso lungo cui procedere per rintracciare i luoghi più misteriosi e inquietanti. Oggi giorno i visitatori sono ammaliati dalla visione della  tomba di mago Merlino e della celebre fonte dell'eterna giovinezza, dove sarà possibile per gli appassionati, rivivere le atmosfere dei mitici racconti. Non lontano, si trova il Castello di Comper, detto anche il castello di Viviana; si narra che qui sarebbe nata la fata, nutrice di Lancillotto del Lago.
La Valle Senza Ritorno è il sito dove il prode Lancillotto riuscì ad aggirare i malefici incantesimi predisposti da Morgana per fermare la ricerca del Santo Graal. Mentre la magica Fontana di Barenton, è raggiungibile tramite uno splendido sentiero seminascosto lungo il sentiero. Ma val bene una visita per i più romantici: qui Merlino e Viviana si incontrarono per la prima volta e qui si ritirarono dopo tante avventure.

 

Ancora oggi Brocéliande è cantata dai bardi e dai poeti e scrittori. Su tutti ricordo Alan Stivell, che le ha dedicato un pezzo magico e dall’atmosfera da sogno dal titolo “Brocéliande”.

 

 

Celte fontaine, paradis d'hydromel,
Au fond d'un bois cent fois envouté,
Tu t'es noyé pour y voir la belle
Qui t'a donné éternel été.

Refrain :
P'lec'h emaoc'h c'hwi Brokilien
Viviana, Merzhin
P'lec'h emaoc'h c'hwi Brokilien
Huñnvreou pell a gevrin

Elle te conduit aux confins des mondes,
Près d'une rive aux plages fécondes
Où les rivières de vos rêves en vos yeux
Ont rajeuni l'Océan trop vieux.

Refrain

Et sous la mer, quelques algues lisses,
Monde enseveli, mes souvenirs pâlissent.
J'ai parcouru nos collines et nos landes;
Mais je n'ai pu retrouver Brocéliande

Refrain


HomeRaccontiPoesie a verso liberoPoesie in metricaHaiku - katauta - sedoka- senryu - tanka - baishuPoesie in metrica keiryuConcerning TolkienI miei e bookPagine speciali: articoli, poesie e recensioni ed eventiPoesie dedicate al CarnevalePoesie dedicate al Natale e all'InvernoDelle rose e di altri inverni”, la mia rubrica poetica per Il segnalibro (ArgoLibro casa editrice)Link